24
“SCOPPIA IL PANICO PER LA TRAGEDIA ANNUNCIATA”

In provincia di Cosenza‬ è ufficialmente esploso il terrore “in vista” del crollo del Ponte‬ di Celico‬ (il Viadotto Cannavino‬).

Le oscillazioni e l’evidente abbassamento della sede stradale fanno presagire che ormai è una questione di ore.

L’Anas non interviene… la politica sembra non voler ascoltare…!!! Devono aspettare il crollo e che muoiano delle persone? E’ inaccettabile!!

Intanto vi segnaliamo la petizione che è stata lanciata (link petizione) …diffondiamo, sensibilizzando più persone possibile …e se necessario …”organizziamoci ed andiamo in strada a bloccare l’ingresso al ponte!”

25


 

26

27

Attiviamoci tutti con la condivisone!

AGGIORNAMENTO:

L’Anas risponde: “non c’è alcun pericolo di crollo”.

Anas non ha nascosto l’esistenza del cedimento di alcune travi nel punto evidenziato dal video, ma ha voluto specificare la totale infondatezza dell’ipotesi di caduta. “È vero che presenta un’accentuata flessione in corrispondenza delle travi tampone, ma è altrettanto vero che non è a rischio di crollo”.

A sostegno di queste parole il Capo Compartimento dell’Anas calabrese, l’ingegnere Marzi, ha mostrato gli esiti di una consulenza chiesta mesi fa al Politecnico di Bari, che prova la resistenza della struttura. L’Anas comunque promette un’ulteriore verifica e una messa a punto del viadotto. Entro la fine dell’anno dovrebbe esserci la pubblicazione di un bando di gara e nel 2017 all’avvio dei lavori. La spesa prevista è di 1 milione e mezzo di euro.

 

Fonte: video.attivotv.it