Una vera ecatombe per i boschi dell’Altopiano. Con la ripresa delle comunicazioni e grazie a sprazzi di bel tempo, i tecnici del Patrimonio
sono riusciti a compiere i primi sopralluoghi nelle zone boschive colpite dalla tempesta di lunedì sera. Ispezioni che centuplicano le prime stime fatte a caldo. I danni sono paragonabili solo a quanto avvenne con la Grande Guerra: 300 mila, si ritiene, gli alberi schiantatisi a terra o spezzati (video: la Val d’Assa devastata vista dall’elicottero).


Il 10 per cento del patrimonio boschivo altopianese. La devastazione avrà ripercussioni economiche – sulle casse comunali e sulle ditte di legname – e ambientali per almeno un decennio. Dal limite orientale dell’Altopiano con Marcesina fino alla zona della Val d’Assa i boschi portano i segni delle raffiche di vento che hanno flagellato l’Altopiano lunedì notte.

Fonte

Tratto da: TERRA REAL TIME

CONTINUA A LEGGERE >>