Seguici su: Pinterest


Elon Musk è un uomo che segue le sue parole con azione rapida. Come parte del suo contributo alla ricostruzione della devastata rete elettrica portorica con una tecnologia a “micro-griglia” più resistente e sostenibile e la produzione e lo stoccaggio solari in loco, Tesla ha già iniziato a costruire un campo solare vicino all’ospedale del Niño, ospedale per bambini a San Juan. E i suoi sistemi di storage di energia Powerpack sono in corso. Il rilancio dell’Ospedale del Niño dovrebbe essere il primo di molti progetti che Tesla condurrà in Puerto Rico dove l’85% delle strutture è rimasta senza potere, in attesa di una ricostruzione dopo l’uragano Maria.


Si stima che ci vorranno sei mesi prima che il potere venga ripristinato sull’isola. Mentre il 98% degli ospedali di Puerto Rico è ora aperto e serve a chi ha bisogno, solo un piccolo numero ha elettricità. Anche se le infrastrutture elettriche tradizionali vengono ripristinate, i responsabili politici stanno perseguendo nuovi sistemi che sopporteranno a lungo termine. Uno di questi sistemi è il microgrid, un sistema che combina la generazione di energia, spesso attraverso i pannelli solari, e la tecnologia di stoccaggio dell’energia e consente a un singolo edificio o gruppo di edifici di restare in potenza anche quando la griglia più grande non riuscisse a fornire l’energia sufficiente per alimentare l’intera struttura.

Il governatore di Porto Rico Ricardo Rossello ha inizialmente raggiunto Musk nei primi di ottobre per parlare dei piani per portare la tecnologia micro-griglia di Tesla e la buona volontà all’isola di recupero di 3,5 milioni di persone. Sebbene Tesla non abbia ancora chiarito quanto sarà grande il progetto o da cui provengono i finanziamenti, ha chiarito che intende stabilire una forte presenza a Puerto Rico e continuare a sviluppare siti microgrid in tutta l’isola.

Fonte: www.globochannel.com


Seguici su: Pinterest