I produttori di automobili immettono annualmente sul mercato un numero di nuove macchine superiore alla reale domanda dei consumatori, creando un surplus difficile da smaltire.

Ma allora dove vanno a finire le automobili in eccedenza? In tutto il mondo esistono dei veri e propri “cimiteri di macchine”… Le immagini sono impressionanti e non possono non far riflettere sugli sprechi della nostra società.

Migliaia di automobili invendute nella città di Sheerness, Gran Bretagna

 

E a Swindon, sempre in Gran Bretagna

 

Macchine in attesa di un acquirente a Baltimora, in Maryland

 

Il circuito di prova Nissan nella città di Sunderland, in Inghilterra

 

Un cimitero di macchine a Valencia, in Spagna

 

Macchine lasciate a deteriorarsi, senza nessuna manutenzione, destinate a nessuno

 

E i produttori continuano ad acquistare terreni per parcheggiare i veicoli in eccedenza

 

Una delle cause è, ovviamente, la recessione economica che ha colpito molte zone del mondo. Ma una soluzione ci sarebbe…

 

Per esempio svalutare il prezzo delle macchine invendute, facendole diventare più accessibili

Ma le case produttrici di automobili non sono intenzionate ad abbassare i loro prezzi…

 

Inoltre, l’industria automobilistica non vuole smettere di produrre auto nuove, perché comporterebbe la chiusura di parte delle proprie fabbriche (e innumerevoli licenziamenti…)

 

Quando è possibile lo smaltimento avviene grazie alla rottamazione e alla conversione dei pezzi di ricambio

 

Ma la crisi da sovrapproduzione continua…

 

Cimitero di auto nuove a Bristol

 

Migliaia di automobili Honda nuove di zecca a Tokyo

 

 

 

Uno spreco incredibile sotto gli occhi di tutti!

 

Fonte: http://laveritadininconaco.altervista.org/finiscono-le-auto-invendute-le-impressionanti-immagini-dei-cimiteri-macchine/

Tratto da: lospillo.info

CONTINUA A LEGGERE >>