“Il fatto di avere il controllo sui propri mezzi di politica monetaria è condizione necessaria – ma non sufficiente – per realizzare l’ambizioso ed enorme programma di risanamento”, chiarisce il presidente della Commissione Bilancio della Camera

“Sono straconvinto che l’Italia con una propria moneta risolverebbe gran parte dei propri problemi. Il fatto di avere il controllo sui propri mezzi di politica monetaria è condizione necessaria – ma non sufficiente – per realizzare l’ambizioso ed enorme programma di risanamento“. Così Claudio Borghi, presidente della commissione Bilancio della Camera (Lega) a Radio anch’Io su Radio 1 Rai.

“Ma per fare questo passo ci vuole accordo e consapevolezza da parte dei cittadini. Avessimo voluto andare oggettivamente allo scontro con l’Unione europea per arrivare a questo risultato, avremmo dichiarato il 3,1 come deficit, non il 2,4″.

via Il Populista
Tratto da: www.stopeuro.news

CONTINUA A LEGGERE >>