Il cancelliere austriaco Sebastian Kurtz ha scritto su Twitter che Vienna espellerà 40 imam e chiuderà tutte le moschee che violano la legge sull’islam.


Kurz ha ricordato che in Austria dal 2015 esiste una legge sull’islam che permette al ministero dell’interno di intervenire qualora si riscontrino delle violazioni. Egli ha sottolineato che i suoi predecessori non hanno fatto nient in proposito, ma “ora le cose stanno cambiando”.

“A causa di violazioni alla legge sull’islam sarà chiusa la moschea Lupi Grigi, sarà sciolta la comunità religiosa araba, e saranno espulsi 40 imam dell’Unione turco-islamica per la cooperazione culturale e sociale in Austria (ATIB) per finanziamenti illeciti dall’estero”, ha scritto il cancelliere.

Kurz ha aggiunto che l’Austria si opporrà fermamente a qualsiasi violazione della legge sull’islam.

L’ATIB è da tempo criticata in Austria per i sospetti di presunta diffusione del nazionalismo turco.

Fonte: it.sputniknews.com

CONTINUA A LEGGERE >>